Concordato con Iva parziale - Tribunale Busto Arsizio 07.10.2013- Est. Vaccarella
Se supportata da attestazione sul fatto che la soddisfazione del credito Iva non e’ minore a quella derivante dall’ipotesi liquidatoria, e’ consentita la proposta di concordato preventivo con soddisfacimento parziale dell’Imposta sul Valore Aggiunto. Si sottolinea che la previsione di cui all’art. 182 ter L.F. ha carattere eccezionale per cui non puo’ essere applicata per via analogica nei concordati preventivi privi di transazione fiscale.

 

 


Fallimenti Pescara

Fallco

Creato da GAP Informatica Snc - Area58