FATTIBILITA’ DEL PIANO PROPOSTO NEL CONCORDATO PREVENTIVO SECONDO LE SEZIONI UNITE
La sentenza Cass. Civ. Sezioni Unite 23.01.13 nr. 1521 statuisce il principio secondo il quale spetta al giudice il controllo di legittimità della proposta di concordato preventivo mentre quello di convenienza economica è demandato ai creditori. Il suddetto controllo non viene meno per effetto dell’attestazione del professionista ed opera con la verifica della effettiva realizzabilità della proposta e delle modalità di soddisfacimento dei creditori. La sentenza tiene conto delle due esigenze della procedura, quella di tipo privatistico, che ha ispirato la riforma del diritto fallimentare, e quella di tipo pubblicistico che si propone di garantire la corretta gestione giuridica della proposta di concordato preventivo.

 

 


Fallimenti Pescara

Fallco

Creato da GAP Informatica Snc - Area58