Fallimento e confisca beni - Corte Appello L’Aquila 10 ottobre 2012
Se l’attivo del fallimento è costituito esclusivamente da beni sottoposti a confisca, il Tribunale deve procedere alla chiusura della procedura fallimentare per cui i creditori dovranno presentare le loro istanze, di ammissione al passivo e di rivendica, al Tribunale penale della prevenzione. Se, invece, nell’attivo del fallimento sono presenti sia beni sottoposti a confisca sia beni estranei a tale provvedimento, il giudice delegato procede alla verifica del passivo dei diritti dei terzi valutando il requisito della buona fede del creditore.

 

 


Fallimenti Pescara

Fallco

Creato da GAP Informatica Snc - Area58