Art. 7 L.F. - Cass. 14.06.2012 nr. 9781. Est. Didone
Il nuovo art. 7 L.F., va letto nel senso che, ove un giudice civile, nel corso di un procedimento civile, rilevi l’insolvenza di un imprenditore "deve" farne segnalazione al Pubblico Ministero e specularmente - il pubblico ministero presenta la richiesta di cui al primo comma dell’articolo 6 "quando 1'insolvenza risulta dalla segnalazione proveniente dal giudice che l'abbia rilevata nel corso di un procedimento civile". Giudice civile è anche il tribunale fallimentare che abbia rilevato l'insolvenza nel corso di un procedimento ex art. 15 L.F., anche se definito per desistenza del creditore istante e la norma, così interpretata, non contrasta con l’art. 111 Cost. - - - CORTE DI CASSAZIONE – Sez. I – 14 giugno 2012 n. 9781 – Pres. Fioretti – est. Didone – P.M. Capasso (concl. diff.) – B. c. Fallimento B. e a. (Conferma App. Brescia 7 ottobre 2009 n. 874/2009)

 

 


Fallimenti Pescara

Fallco

Creato da GAP Informatica Snc - Area58