La bancarotta fraudolenta concorre con la frode fiscale - Cassazione 17.01.2012 nr. 1843
E’ configurabile il concorso tra sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e bancarotta fraudolenta patrimoniale (art. 216 del RD 267/42) qualora si concretizzino fattispecie contemplate da ambedue i reati. Questo prescindendo dalla clausola di salvezza prevista dall’art. 11 del DLgs. 74/2000 (“salvo che il fatto costituisca più grave reato”) , ante art. 29 comma 4 del DL 78/2010 convertito. Essendo sia la legislazione fiscale che quella fallimentare leggi speciali, inerenti, appunto, a materie distinte, ciascuna tutela differenti profili, per cui concorrono qualora siano integrati fatti puniti da ciascuna di esse.

 

 


Fallimenti Pescara

Fallco

Creato da GAP Informatica Snc - Area58