Art. 67 L.F. Cass. 14.02.2011 nr. 3583
Relativamente all’azione revocatoria fallimentare, qualora le rimesse sul c/c del soggetto poi fallito siano state operate dal terzo fidejussore, le stesse non sono revocabili ai sensi del secondo comma dell’art. 67 L.F. qualora risulti che il fidejussore ha adempiuto l’obbligazione di garanzia mediante le rimesse senza rendere disponibili, concretamente e giuridicamente, le somme al debitore, senza rivalersi nei confronti del debitore principale prima del suo fallimento e senza attingere ad una provvista resa disponibile dal soggetto poi fallito.

 

 


Fallimenti Pescara

Fallco

Creato da GAP Informatica Snc - Area58