Art. 6 L.F. - Cassazione 11.02.2011 nr. 3472
Art

Art. 6 L.F. - Cassazione 11.02.2011 nr. 3472

Il procedimento per la dichiarazione di fallimento può promanare anche da un creditore che non vanti un credito certo, liquido od esigibile. Il credito in questione può essere, inoltre, non scaduto o condizionale.

Sulla base dell’ultima fattispecie, secondo la Sez. VI della Cassazione Civile, la legittimazione a proporre il fallimento è attribuita pertanto anche al fidejussore non escusso.


 

 


Fallimenti Pescara

Fallco

Creato da GAP Informatica Snc - Area58