Bancarotta semplice – affidamento contabilità a terzi – Cassazione 06.08.2010
L’imprenditore che affida la tenuta dei libri e delle scritture contabili a soggetti esterni ovvero estranei all’amministrazione dell’azienda risponde del reato di bancarotta semplice documentale a titolo di colpa perché su di lui grava l’onere di scegliere il professionista incaricato nonché il dovere di controllarne l’operato. Per la configurazione della bancarotta semplice è, infatti, sufficiente la semplice negligenza per comportare la contestazione penale. Cassazione penale 6 agosto 2010 nr. 31407

 

 


Fallimenti Pescara

Fallco

Creato da GAP Informatica Snc - Area58