Il preliminare resiste al fallimento - Cassazione nr. 3728 del 15 febbraio 2011
Il preliminare resiste al fallimento - Cassazione nr

Il preliminare resiste al fallimento - Cassazione nr. 3728 del 15 febbraio 2011

Gli effetti della sentenza che accerta l’avvenuto recesso dal preliminare del promittente venditore, per inadempimento del futuro compratore, retroagiscono al momento della domanda con la conseguenza che la decisione è opponibile al fallimento del promittente acquirente, intervenuto nel corso della causa, e che il curatore non ha la facoltà di sciogliersi dal contratto per recuperare la caparra versata dal fallito. Il potere del curatore, in altre parole, sembra trovare un limite in quelle situazioni cristallizzate come appunto la promessa di acquisto di un immobile.

Remo Bresciani - Il Sole 24 Ore


 

 


Fallimenti Pescara

Fallco

Creato da GAP Informatica Snc - Area58