Il fallito conserva la sua qualità di soggetto passivo del rapporto tributario
Il fallito conserva la sua qualità di soggetto passivo del rapporto tributario

Il fallito conserva la sua qualità di soggetto passivo del rapporto tributario

L'accertamento tributario in materia di IVA qualora si riferisca a crediti sorti prima del fallimento deve essere notificato sia al curatore che al contribuente fallito, il quale, in caso di inerzia del curatore, può proporre ricorso autonomamente senza alcuna autorizzazione degli organi fallimentari.

Commissione Tributaria Centrale Sezione XXV decisione n° 6297 del giorno 11.07.2005


 

 


Fallimenti Pescara

Fallco

Creato da GAP Informatica Snc - Area58