Nessuna bancarotta per l’amministratore senza deleghe, Cassazione 22 novembre 2010 n°41136
Secondo la sentenza n°41136 del 22.11.2010 della Sez. V penale della Suprema Corte, l’amministratore di società al quale non sono attribuite deleghe non risponde di bancarotta fraudolenta in quanto la sua posizione è cambiata a seguito della riforma del diritto societario considerando che, con l’art. 2392 c.c., è stato rimosso l’obbligo di vigilanza sul generale andamento della gestione al quale è subentrato, appunto, l’onere di agire informato.

 

 


Fallimenti Pescara

Fallco

Creato da GAP Informatica Snc - Area58