Decreto 231. Sequestrabili anche i crediti - Cassazione 35748/2010
Decreto 231

Decreto 231. Sequestrabili anche i crediti - Cassazione 35748/2010

Quale conseguenza della responsabilità ex D.Lgs 231 emerge, secondo l’ultima pronuncia della Sesta Sezione Penale della Suprema Corte, anche la possibilità di sequestro dei crediti della società.

Occorre, però, la sussistenza della condizione per cui tali crediti costituiscano il prezzo del reato, inoltre i medesimi devono essere certi, liquidi ed esigibili.

Occorre quindi l’assenza di contestazioni circa il loro ammontare per cui, solo a seguito del verificarsi delle circostanze sopra elencate, si potrà procedere alla confisca di tale attività.


 

 


Fallimenti Pescara

Fallco

Creato da GAP Informatica Snc - Area58