Dichiarazioni dei redditi - Bancarotta fraudolenta - Cass. 11279 del 24 marzo 2010
La sentenza n°11279 di ieri l’altro, emessa dalla Corte di Cassazione ha stabilito che all’imprenditore fallito che ha omesso di presentare la dichiarazione dei redditi non può essergli contestato il reato di bancarotta fraudolenta. Secondo la Suprema Corte, l’imprenditore formale non può rispondere, sotto il profilo penale, della irregolare tenuta della contabilità, a meno che non vi sia dolo, cosa che dovrà essere dimostrata dalla controparte. Infine, la Cassazione afferma che le dichiarazioni dei redditi non rientrano tra i documenti ai quali si riferisce il reato di bancarotta fraudolenta documentale. Arianna Di Salvatore

 

 


Fallimenti Pescara

Fallco

Creato da GAP Informatica Snc - Area58