Riscossione - Cassazione 2803/2010
FALLIMENTI - Pronte le linee guida per le imprese in crisi

Riscossione - Cassazione 2803/2010

GLI ATTI TRIBUTARI FORMATI DOPO IL FALLIMENTO VANNO NOTIFICATI AL CURATORE

La sentenza n. 2803/2010, depositata in data 9 Febbraio 2010, dalla Corte di Cassazione, ha precisato che soltanto gli atti formati dopo la dichiarazione di fallimento devono essere notificati al curatore, anche se si tratta di una cartella il cui atto presupposto era stato recapitato al fallito. Secondo la Cassazione, in materia di procedure concorsuali, affinché la notifica degli atti tributari possa essere considerata valida, è necessario distinguere tra quelli formati ante dichiarazione di fallimento e quelli post.

Arianna Di Salvatore


 

 


Fallimenti Pescara

Fallco

Creato da GAP Informatica Snc - Area58