Art. 43 L.F. - Cassazione Civile 13 maggio 2009
Art

Art. 43 L.F. - Cassazione Civile 13 maggio 2009

Il Curatore che intraprende l’azione finalizzata alla dichiarazione di simulazione di una quietanza di pagamento, allo scopo di recuperare il relativo importo in favore della massa fallimentare, può dimostrare l’assenza della concreta dazione della somma per contante mediante il collegamento tra presunzioni convergenti, quali l’assoluta assenza di attendibilità dell’allegazione, in quanto inerente ad una ingente somma assoggettata al divieto previsto dalla legge antiriciclaggio ed alla conseguente necessità di tracciabilità documentale del concreto versamento.

Cassazione Civile, Sez. I, 13 maggio 2009, n°11144


 

 


Fallimenti Pescara

Fallco

Creato da GAP Informatica Snc - Area58