Art. 56 L.F. Compensazione senza verifica del credito - Cassazione 9 genn. 2009, n°287
Art

Art. 56 L.F. Compensazione senza verifica del credito - Cassazione 9 genn. 2009, n°287

Nella causa intrapresa dalla curatela fallimentare per vedere condannato al pagamento di un debito, un terzo, in favore del fallimento, l’eccepibilità in compensazione di un credito del medesimo soggetto verso il fallimento non è condizionata dalla verifica in sede di esame dello S.P. purché sia fatta valere come eccezione riconvenzionale.

Secondo la Cassazione, infatti, solamente l’eccedenza del credito del terzo verso il fallimento non può essere oggetto di sentenza di condanna nei confronti del fallimento ma deve essere oggetto di insinuazione, verifica ed ammissione al passivo.

Cassazione civile, Sez. I, 9 gennaio 2009, nr. 287


 

 


Fallimenti Pescara

Fallco

Creato da GAP Informatica Snc - Area58