Soglie fallibilità. La Corte Costituzionale respinge la questione di legittimità sull’onere probatorio del debitore (sentenza n°198/2009)
Soglie fallibilità

Soglie fallibilità. La Corte Costituzionale respinge la questione di legittimità sull’onere probatorio del debitore (sentenza n°198/2009)

Con la sentenza n°198 depositata il 1° luglio 2009, la Corte Costituzionale ha giudicato inammissibile la questione di legittimità sollevata dal Tribunale napoletano circa l’attribuzione dell’onere di dimostrare la propria collocazione sotto le soglie di fallibilità posta a carico del debitore.

L’importante sentenza, scritta da Paolo Maria Napolitano, ha anche sottolineato che l’individuazione di oggettivi criteri quantitativi delimitanti i soggetti esclusi dalla procedura concorsuale collima con uno dei principali fini della legge delega.

Corte Costituzionale sentenza n°198 dep. 01.07.2009

SENTENZA INTEGRALE NELLA SEZIONE GIURISPRUDENZA

 

 


Fallimenti Pescara

Fallco

Creato da GAP Informatica Snc - Area58