Azione di responsabilità - prosecuzione attività - quantificazione del danno
Azione di responsabilità - prosecuzione attività - quantificazione del danno

Azione di responsabilità - prosecuzione attività - quantificazione del danno

Qualora l’azione di responsabilità verso gli amministratori sia basata nella violazione del divieto di intraprendere nuove operazioni a seguito dello scioglimento della società per riduzione del capitale sociale sotto i limiti dell’art. 2447 c.c., non è giustificata, in mancanza di accertamento specifico, la liquidazione del danno in misura pari all’entità della perdita incrementale derivante dalla prosecuzione dell’attività d’impresa. Infatti, non esiste un rapporto diretto tra la perdita riscontrata dopo lo scioglimento e la continuazione dell’attività intervenendo, in tale lasso temporale, anche altri fenomeni.

Cassazione civile, Sez. I, n°17033, 23.06.2008


 

 


Fallimenti Pescara

Fallco

Creato da GAP Informatica Snc - Area58