Sintesi dell'incontro di studio del 18 maggio 2007
Finalmente il Centro studi Concorsuale e del diritto commerciale di Pescara è tornato ad operare alla grande, organizzando lo

Finalmente, il Centro Studi Concorsuale e del diritto commerciale di Pescara è tornato ad operare alla grande, organizzando lo scorso 18 maggio 2007, con il patrocinio degli ordini professionali degli avvocati e commercialisti di Pescara, presso l’elegante struttura dello Sporting Hotel Villa Maria in Francavilla, l’incontro di studio sul tema “Il programma di liquidazione”. L’assoluta novità del tema prospettato introdotto con la riforma del decreto legislativo 9 gennaio 2006 n. 5 e la presenza di illustri relatori hanno fatto dell’evento un vero successo.

L’idea dell’iniziativa è nata in occasione della pubblicazione del commentario teorico pratico “la legge fallimentare” a cura di Massimo Ferro edito dalla Cedam alla cui redazione ha contribuito anche il nostro Giudice Delegato, Dott. Francesco Filocamo.

Il Ce.S.Con. ha avuto il pregio di avere tra i relatori, il Dott. Filippo D’Aquino, Giudice delegato del Tribunale di Monza, il Dott. Luigi D’Orazio, Giudice Delegato del Tribunale di Sulmona, il Dott. Riccardo Roveroni, commercialista in Bologna e l’avv. Giulio Nicola Nardo, Associato dell’Università di Calabria e avvocato in Bologna e, tra gli ospiti, anche il Dott. Angelo Zaccagnini Giudice del Tribunale di Pescara.

L’art. 104 ter l.f.che disciplina il programma di liquidazione, è stato sviscerato punto per punto, al pari dei successivi articoli 105, 106, 107 e 108, dando alla platea, formata da avvocati e dottori commercialisti appassionati della materia, una visione completa sull’argomento della liquidazione dell’attivo fallimentare.

Non sono mancati interventi di qualità diretti a dirimere dubbi di carattere soprattutto pratico, dal momento che la riforma fallimentare ha attribuito al Curatore ampi poteri nell’ambito della liquidazione dell’attivo.

Si è precisato cosa il legislatore volesse intendere per “procedure competitive” di cui al comma 1 dell’art.107 l.f.; si è chiarito che il curatore per la stipula del contratto definitivo di vendita di bene immobile deve rivolgersi ad un notaio; si è parlato del potere attribuito al Giudice Delegato dall’art.108 L.F. di sospensione delle operazioni di vendita e del rapporto tra programma di liquidazione e l’amministrazione del patrimonio destinato previsto dall’art. 2447 bis c.c..

In occasione dell’incontro è stato inaugurato un altro evento importante: la creazione del sito internet www.centrostudiconcorsuali.it, un progetto ambizioso che ha lo scopo di raccogliere gli approfondimenti, le sentenze, le informazioni, la prassi del Tribunale di Pescara in materia fallimentare, commerciale e delle esecuzioni immobiliari.

L’auspicio per il Centro Studi di Pescara è di proseguire nelle attività con l’entusiasmo appena ritrovato del “nuovo consiglio direttivo” presieduto dal Dott. Sergio Cosentino.

Avv. Giselda Canonico


 

Fallimenti Pescara

Fallco

Creato da GAP Informatica Snc - Area58